La Certificazione Energetica dei nuovi edifici

Aggiornato il: 17 mar 2019

Molti paesi tra cui l’Italia richiedono il certificato energetico per la pratica di fine lavori, come mezzo per garantire la conformità ai regolamenti ed agli standard edilizi, e promuovere edifici più efficienti dal punto di vista energetico.


Progettare orientati verso l'efficienza energetica

E' il modo più economico per migliorare le prestazioni energetiche negli edifici, incoraggiando la realizzazione di standard più elevati. Una volta completata la costruzione, la certificazione energetica può essere utilizzata per verificare la conformità ai regolamenti ed agli standard edilizi, e garantire prestazioni energetiche accurate. Tuttavia, la conoscenza della classe energetica post costruzione ha un impatto indiretto in quanto costringe a considerare l'efficienza energetica, adottando i miglioramenti necessari per raggiungerla. Nonostante i costi aggiuntivi associati a questo processo, la valutazione della classe energetica dovrebbe in modo ottimale essere applicata sia in fase di progettazione (per influenzare positivamente i progettisti) e al completamento (per aumentare la conformità edilizia).


Le classi energetiche visualizzate sul certificato energetico

La valutazione dell'edificio include le classi energetiche dalla A4 (la classe energetica più efficiente, che corrisponde ad un bassissimo consumo energetico) alla G (la classe energetica meno efficiente, involucro edilizio con consumi elevati).




3 visualizzazioni

Contatti

informarsi sull'APE

@2019 by FD Energy Consulting

  • Blogger - Black Circle
  • Tumblr - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle