top of page

La Direttiva Case Green apporta significative novità

Aggiornamento: 1 apr

Gli edifici pubblici meno efficienti dovranno essere oggetto di ristrutturazione, con almeno il 16% di essi entro il 2030 e il 26% entro il 2033.

Per le abitazioni, l'obiettivo è ridurre i consumi energetici del 16% entro il 2030 e del 22% entro il 2035, puntando a zero emissioni per l'intero patrimonio immobiliare residenziale entro il 2050. Questo riguarda circa 12,2 milioni di edifici in Italia, metà dei quali si trova nelle categorie energetiche più basse.

La direttiva offre agli Stati la possibilità di introdurre deroghe per edifici di particolare rilevanza storica o architettonica, strutture agricole, edifici militari o strutture usate in modo temporaneo. Ogni piano nazionale di ristrutturazione dovrà includere una roadmap dettagliata, con obiettivi chiari e indicatori di progresso quantificabili, per guidare gli sforzi verso il raggiungimento degli obiettivi stabiliti.



Hai bisogno della Certificazione Energetica APE?

Certificazione Energetica facile in 48 h da 89€
Attestato di Prestazione Energetica APE per Compravendita, Locazione, Fine Lavori (ristrutturazione e riqualificazione) e Nuove Costruzioni, Surroga del Mutuo. Dall'ordine alla consegna dell'Attestato trasmesso in Regione per gli usi obbligatori per Legge.

Valutazione clienti ⭐⭐⭐⭐⭐ 4.5




Incentivi solo per sistemi Ibridi

Con l'introduzione della direttiva Case Green, è stato annunciato il termine delle detrazioni fiscali per l'installazione di nuove caldaie a gas, effettivo dal 1° gennaio dell'anno venturo. D'ora in poi, saranno riconosciute agevolazioni fiscali esclusivamente per l'installazione di sistemi ibridi, combinazioni di caldaie a gas e pompe di calore progettate per operare efficacemente anche senza la sostituzione dei radiatori esistenti.

Tali sistemi permettono una riduzione significativa del consumo di gas per il riscaldamento, grazie all'efficienza delle pompe di calore. Coloro che decidono di sostituire la propria caldaia con queste soluzioni ibride possono beneficiare dell'Ecobonus, che offre una detrazione del 65% ripartita in dieci anni, o optare per il Conto Termico gestito dal GSE, che prevede un rimborso immediato dell'investimento alla stessa percentuale, applicabile tanto ai singoli appartamenti quanto ai condomini. La stessa aliquota di agevolazione viene estesa anche alle caldaie a pompa di calore, sebbene queste ultime siano adatte principalmente a condomini e villette a schiera, a causa delle loro dimensioni, e offrano prestazioni ottimali solo quando accoppiate a pannelli solari.


La detrazione al 50% per i pannelli fotovoltaici

Nel contesto degli impianti fotovoltaici, è importante notare che fino al 31 dicembre è ancora possibile beneficiare di una detrazione fiscale del 50%. Questo incentivo è disponibile sia per chi installa pannelli solari per la prima volta, sia per chi esegue operazioni di revamping, ovvero il potenziamento dell'impianto esistente, che può includere l'aggiunta di componenti aggiuntivi o la sostituzione di parti obsolete con altre più efficienti.

Inoltre, si possono combinare questi vantaggi fiscali con le tariffe incentivanti per l'energia generata e consumata in loco, che verranno erogate dal Gse per un arco temporale di 20 anni.

Tali incentivi sono rivolti non solo ai consorzi per l'efficienza energetica (CER) ma anche ai collettivi di autoconsumo nei condomini e agli individui che si collegano a impianti fotovoltaici di terze parti. In linea con le disposizioni del decreto CER, le Energy Service Company (Esco), ovvero aziende certificate che si occupano sia della costruzione che della gestione degli impianti, mantenendone la proprietà e offrendo il servizio senza costi iniziali per gli utenti, vedranno un ruolo sempre più rilevante.


Consumi ridotti con infissi performanti

Per coloro che intendono ridurre i consumi energetici immediatamente, è ancora disponibile il Bonus Infissi, che offre una detrazione fiscale del 50%. Sostituire gli infissi può portare a un risparmio fino al 20% sui costi di riscaldamento.

Un ulteriore incentivo del 50% è previsto anche per chi opta per l'installazione di tende solari, contribuendo così a diminuire il ricorso ai condizionatori durante i mesi estivi. Per chi sceglie invece di investire in sistemi avanzati per la gestione automatica degli impianti di climatizzazione, basandosi sulla tecnologia domotica, è disponibile uno sconto fiscale del 65%.


Hai bisogno della Certificazione Energetica APE?

Certificazione Energetica facile in 48 h da 89€
Attestato di Prestazione Energetica APE per Compravendita, Locazione, Fine Lavori (ristrutturazione e riqualificazione) e Nuove Costruzioni, Surroga del Mutuo. Dall'ordine alla consegna dell'Attestato trasmesso in Regione per gli usi obbligatori per Legge.

Valutazione clienti ⭐⭐⭐⭐⭐ 4.5




Bentornato sconto in fattura, ma solo per redditi bassi


Riguardo alla revisione degli incentivi fiscali prevista per l'anno venturo, come annunciato dal governo, si orienterà verso l'applicazione di aliquote variabili in funzione dell'efficienza energetica raggiunta e degli obiettivi specifici di ciascun edificio.

Saranno reintrodotti lo sconto in fattura e la possibilità di cessione del credito, ma questi strumenti saranno riservati ai contribuenti a basso reddito, seguendo l'esempio del Superbonus applicato l'anno scorso per le villette.

Valuta il salto di classe della tua abitazione con l'applicazione gratuita su


Un utile strumento per valutare il risparmio, ma anche il valore di mercato del proprio immobile


Valuta il salto di classe della tua abitazione ed il valore di mercato con l'applicazione gratuita su


Hai bisogno della Certificazione Energetica APE?

Certificazione Energetica facile in 48 h da 89€
Attestato di Prestazione Energetica APE per Compravendita, Locazione, Fine Lavori (ristrutturazione e riqualificazione) e Nuove Costruzioni, Surroga del Mutuo. Dall'ordine alla consegna dell'Attestato trasmesso in Regione per gli usi obbligatori per Legge.

Valutazione clienti ⭐⭐⭐⭐⭐ 4.5






Post correlati

Mostra tutti

Comentários

Avaliado com 0 de 5 estrelas.
Ainda sem avaliações

Adicione uma avaliação
bottom of page