top of page

Il futuro delle energie rinnovabili: il ruolo delle comunità energetiche in Veneto

Aggiornamento: 1 apr

Contesto delle energie rinnovabili in Veneto



Il Veneto sta emergendo come una regione in prima linea nel settore delle energie rinnovabili, con un forte focus sul coinvolgimento attivo delle comunità energetiche. Queste comunità stanno giocando un ruolo fondamentale nel promuovere l'adozione di fonti energetiche sostenibili e decentralizzate. Grazie alla collaborazione tra cittadini, imprese e istituzioni locali, il Veneto sta dimostrando che un futuro più verde ed efficiente è possibile attraverso un approccio partecipativo e condiviso.


Hai bisogno della Certificazione Energetica APE?

Certificazione Energetica facile in 48 h da 89€
Attestato di Prestazione Energetica APE per Compravendita, Locazione, Fine Lavori (ristrutturazione e riqualificazione) e Nuove Costruzioni, Surroga del Mutuo. Dall'ordine alla consegna dell'Attestato trasmesso in Regione per gli usi obbligatori per Legge.

Valutazione clienti ⭐⭐⭐⭐⭐ 4.5




La Crescita delle Comunità Energetiche Rinnovabili in Veneto: Impulso da Nuove Normative e Sostegno Regionale

Le Comunità energetiche rinnovabili stanno crescendo rapidamente in Veneto grazie al decreto attuativo del ministero dell'Ambiente e della sicurezza energetica, pubblicato il 24 gennaio scorso. Questo decreto dà un forte impulso alle Comunità energetiche rinnovabili, note come Cer, che sono gruppi di famiglie, imprese, enti pubblici, religiosi o del Terzo settore che si uniscono per condividere l'energia prodotta da impianti alimentati da fonti sostenibili in un'area specifica.

Questa iniziativa è il risultato del recepimento della direttiva europea Red II. In Veneto, è stato fondamentale il supporto di una legge regionale approvata un anno e mezzo fa (numero 16/22), che ha posizionato le Cer come parte delle strategie per raggiungere l'autonomia energetica. Inoltre, in attesa del decreto nazionale, la Regione ha già approvato a dicembre un bando di finanziamento di un milione di euro per sostenere la creazione e lo sviluppo di nuove comunità energetiche.

Opportunità di Finanziamento per le Comunità: Contributi a Fondo Perduto e Incentivi per lo Sviluppo Energetico Sostenibile

Devi inviare la richiesta di contributo al Sistema informativo unificato entro pochi giorni, precisamente entro le ore 17 del 29 febbraio. L'aiuto finanziario è un contributo a fondo perduto che copre l'80% delle spese ammissibili, con un limite massimo di 30mila euro. Le proposte con un valore inferiore a 10mila euro non saranno prese in considerazione. In sintesi, almeno 33 comunità riceveranno il sostegno.

Il decreto del Mase fornisce ulteriore aiuto per favorire lo sviluppo delle Comunità Energetiche Rinnovabili (Cer), che ora diventano un soggetto giuridico grazie alle nuove norme. In primo luogo, prevede un contributo a fondo perduto fino al 40% dei costi, finanziato con risorse del Pnrr, per aiutare i Comuni con meno di 5mila abitanti a realizzare impianti che contribuiranno complessivamente con due gigawatt. In secondo luogo, stabilisce una tariffa incentivante garantita sull'energia rinnovabile prodotta e condivisa, valida in tutto il Paese. È possibile accumulare entrambi i benefici.

Le imprese possono partecipare alle Comunità Energetiche Rinnovabili (Cer), ma riceveranno solo una parte degli incentivi disponibili. Eventuali dubbi rimasti dovrebbero essere risolti dal Gse entro 40 giorni dalla pubblicazione delle linee guida definitive. Ad esempio, non è ancora chiaro se gli impianti fotovoltaici a terra o in forma di agrivoltaico installati in zone agricole idonee potranno ottenere incentivi, o come le pubbliche amministrazioni potranno aderire alle Cer. Inoltre, non è chiaro quale ruolo potrebbero avere le grandi imprese o le aziende energetiche nel sostenere lo sviluppo delle Cer senza diventarne membri effettivi.


Hai bisogno della Certificazione Energetica APE?

Certificazione Energetica facile in 48 h da 89€
Attestato di Prestazione Energetica APE per Compravendita, Locazione, Fine Lavori (ristrutturazione e riqualificazione) e Nuove Costruzioni, Surroga del Mutuo. Dall'ordine alla consegna dell'Attestato trasmesso in Regione per gli usi obbligatori per Legge.

Valutazione clienti ⭐⭐⭐⭐⭐ 4.5




30 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page